Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 17, 2009

chiesa di San Nicola

Interessante è la chiesa di San Nicola del XVII sec., caratterizzata da ampie finestre ogivali e da un interno a tre navate con altari marmorei e lignei.

Adiacente la chiesa vi è la cappella dell’Icona, costruita nel XIV sec. e restaurata alla fine del 1700.

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 10, 2012

mediateca colobraro – Bing

 

mediateca colobraro – Bing

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 10, 2012

mediateca colobraro – Bing

 

mediateca colobraro – Bing

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 10, 2012

mediateca colobraro – Bing

 

mediateca colobraro – Bing

Pubblicato da: mediatecacolobraro | dicembre 9, 2009

Cappella di Santa Maria di Cironofr

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 12, 2009

Chiesa Madre di San Nicola

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 11, 2009

il convento francescano

48f1a2b948

Secondo i suoi manoscritti, il convento doveva essere costruito con il denaro lasciato in eredità dal colobrarese Angelo Luca De Susanna ai Cappuccini, i quali però rinunciarono al lascito. Nel 1579, a seguito dell’interessamento dei cittadini, si stabilì che il convento sorgesse con fondi pubblici nel luogo dove esisteva già la cappella di Santa Maria La Neve, così come avrebbe voluto il De Susanna. Ma anche questo secondo progetto non fu realizzato. La costruzione del cenobio avvenne infine nel 1601. Realizzato alla periferia dell’ abitato, nei pressi della cappella di San Salvatore, e fu intitolato a Santa Maria di Gesù. Vi dimoravano una decina di frati dell’ ordine di San Francesco di Assisi, dell’Osservanza, o Zoccolanti, che vivevano di elemosina.

Il castello

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 11, 2009

il convento francescano

48f1a2b948

Pubblicato da: mediatecacolobraro | novembre 5, 2009

Il castello

CASTELLO 001

 

Il castello,di cui oggi restano pochi ruderi, fu edificato nel XIII sec. e fu dimora di diversi feudatari come i Sanseverino, i Carafa, i Donnaperna e i Brancalassi.

I

Categorie